L'universoL'universo profile image

I noti ospiti al di qua e al di là della frontiera in USI

Il dibattito sulle privatizzazioni e nazionalizzazioni ha origini antiche: non esiste una soluzione giusta, perché a seminare ancora più discordia nell’aspra contesa tra pubblico e privato s’inseriscono anche le peculiarità culturali di ogni paese. Privatizzare o nazionalizzare? Un servizio nelle mani dell’impresa privata (destinata per forza di cose al lucro) oppure in quelle dello Stato (che, nelle sue prerogative, non ha quelle di fare pareggio)?

L’incontro di venerdì 30 novembre 2018 alle 18:30 presso l’aula A21 dell’USI – il terzo organizzato da L’universo, con l’aiuto di Credit Suisse e dell’European Journalism Observatory – metterà a confronto diverse opinioni: «Stato-Privato. Vantaggi e svantaggi tra Svizzera e Italia» sarà infatti la sede più idonea per un dibattito con ospiti d’eccezione.

Lino Terlizzi, editorialista economico del Corriere del Ticino, corrispondente per la Svizzera del Sole 24 Ore, con previe collaborazioni in USI, SUPSI e nel Centro di Studi Bancari, sempre nell’ambito di temi giornalistici ed economici. Terlizzi è stato redattore di Tempo Illustrato e Mondo Economico, già capo ufficio stampa del Gruppo Ferruzzi-Montedison (che della polemica nazionalizzazione-privatizzazione con ENI nei primi anni Novanta ne sa qualcosa).

Ospite da Roma, Gianni Dragoni, giornalista e caporedattore del Sole 24 Ore. Laureato con Stefano Rodotà come relatore, giornalista dall’84, l’anno dopo entra nel primo quotidiano economico d’Italia, ma era dall’82 che aveva approcciato la professione presso l’ANSA. Si occupa di economia, industria, imprese, bilanci.

Dall’USI invece, il professor Rico Maggi, già decano della Facoltà di Economia dal 2009 al 2013, insegna microeconomia, economia internazionale e economia del turismo nella Facoltà di Economia; direttore dell’Istituto di Ricerche Economiche (IRE).

A moderare l’incontro sarà Danilo Taino, giornalista del Corriere della Sera, già corrispondente da Berlino del quotidiano milanese, dove è arrivato nell’89, dopo tre anni a Mondo Economico. Laureato in Architettura, i suoi interessi sono l’economia e politica internazionale. Responsabile di Corriere Economia, nel 1999, è stato premiato con il prestigioso riconoscimento «Saint Vincent» per il giornalismo economico.

Introduce Alessandro Benedetti, penna de L’universo.